GUIDO NON STA IN CENTRO

 

Un romanzo filosofico


Per acquistare:

Limina Mentis Editore o IBS

Dipinto in copertina di Vittorio Bustaffa

 

I grandi romanzieri del secolo diciannovesimo dicono così, che tre sono i grandi sentimenti dei loro contemporanei: "la gelosia, l'invidia e l'odio impotente". Ed a vivere oggi, sembra che i loro siano un secolo ed una contemporaneità terribilmente duri a morire.
Così questo piccolo libro nasce con la speranza di alleggerire un poco il nostro tempo da sentimenti molto spesso dolorosi e malati.
Tuttavia, a differenza dei volumi che lo precedono nella collana, non vuole realizzare questo compito con un saggio analitico, ma con un racconto. Quella che segue è una narrazione, è il romanzo di una salute e di una guarigione.
Accade alle volte, infatti, di incontrare uomini e donne che con la forza e con la bellezza del loro animo fanno del bene e cambiano in meglio le vite degli altri. Però, forse perché non chiedono niente in cambio, non sempre è facile scoprirlo subito. Anzi, alle volte lo si comprende solo molti anni dopo, quando non è possibile vederli ancora e ringraziarli, quando è "troppo tardi".
Le pagine che seguiranno raccontano uno di questi incontri felici e vogliono essere proprio quel grazie che tanti di noi non hanno potuto o saputo dire.